Chi sono

... a mio padre

fabbro ferraio,
degno rappresentante di tutti
coloro che hanno fatto arte del
loro umile lavoro…
... a mio padre

L'arte del viaggio

Partire.
Senza una meta definita, senza un percorso da seguire, lasciandosi guidare da quell’unica necessità di intraprendere un viaggio e lasciarsi sorprendere.
Scoprire luoghi fantastici, magari dietro l’angolo, dei quali non si conosceva l’esistenza e, dopo aver rielaborato l’emozione, scoprire che la meravigliosa rivelazione di questi luoghi nasce soprattutto dal loro essere inattesi.

Partire.
Senza meta.
E scoprire che la meta è così vicina.
È dentro di sé, in attesa di potersi rivelare.

L'arte del viaggio

Questo è per me l'informale

Un viaggio senza meta, la ricerca di qualcosa di cui non conosco la forma fino al momento in cui essa si rivela.
Il gesto si arresta poiché si accende l’emozione.

Mi avvicino alla tela con la sola voglia di partire.
Materia e colore mi conducono senza certezze verso la meta cercata, ancora custodita nel bianco della tela.

Senza mete prefissate, ma con la consapevolezza che l’emozione della scoperta saprà fermarmi al momento opportuno.
Il momento in cui il mio arrivo sarà condivisibile.

Lo spettatore incontra l’opera ed essa diventa la suggestione dell’emozione di un viaggio, di un ricordo, di un luogo, di uno stato d’animo…
Quell’emozione in cui ciascuno riconosce e riscopre la propria vita.
Quell’emozione che rende tutti simili nella nostra unicità.
Quell’emozione che ti spinge a partire ancora.

Questo è per me l'informale

Bio

Massimo Lodi nasce a Poggio Rusco, Mantova, il 30 Marzo 1964.

La passione e la familiarità con il disegno e il colore restano confinate nell’ambito delle idee e delle sperimentazioni sull’architettura e il design d’interni, sino a quando nel 2010 incontra l’acrilico e la tela, scoprendo che dalla loro amalgama prende vita l’emozione. Così ha inizio il viaggio attraverso il susseguirsi di opere in cerca di una meta sempre nuova, ogni volta raggiunta e superata.

Massimo Lodi

Massimo Lodi

Poggio Rusco, Mantova | 30 Marzo 1964

Forma e colore

Forma e colore

L'emozionante amalgama di acrilico e tela

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER